Distanza

Dislivello

Quota min.

Quota max.

Percorso

 

Track

44 km

1260 m

1100 m

2100 m

50% asfalto-50% sterrato

 

GPX - KML

Itinerario che permette di percorrere gran parte della valle Bedretto sul versante rivolto a sud ad un’altezza di circa 2000 metri e ammirare da vicino la maestosità dei ripari valangari sopra Villa Bedretto.

A parte un tratto di un quarto d’ora dove si è costretti a spingere la bicicletta per superare un tratto scosceso, il percorso è quasi tutto ciclabile.

Scendendo sulla strada fino all’altezza di Ronco si potrebbe risalire fino all’alpe di Valleggia e nel ritorno percorrere la strada degli alpi.

Distanza

Dislivello

Quota min.

Quota max.

Percorso

 

Track

45 km

1500 m

950 m

1900 m

45% asfalto-55% sterrato

 

GPX - KML

Un classico in Ticino. Partendo dalla Valascia di Ambrì, ci si porta ad Airolo sulla strada cantonale.

Dal Caseificio si imbocca la stradina sterrata e che porta fino a Fontana. Si continua passando da Villa e Bedretto fino a Ronco dove si ridiscende sulla strada principale per attraversarla e imboccare la stradina che porta all’alpe di Valleggia. Da qui, con un su e giù continuo, si attraversano diversi alpeggi fino a giungere a Cassina Nuova dove si imbocca la strada che porta a Nante. Poi si procede
per Giof, Gioett e discesa sulla mulattiera sovrastante la Valascia.

Distanza

Dislivello

Quota min.

Quota max.

Percorso

 

Track

101 km

2150 m

290 m

2200 m

80% asfalto-20% sterrato

 

GPX - KML

Sebbene la parte sterrata sia molto inferiore alla parte asfaltata, trovo questo giro, che porta dalla salita della Leventina alla discesa nella Valle di Blenio, sempre affascinante.

Se il percorso di salita sul fondovalle non offre molte alternative,
la discesa invece è affrontabile da diverse varianti.

Quella descritta è la più facile e passa praticamente tutta sulla strada principale fino all’ultimo tornante da dove si devia in
direzione di Largario per poi scendere il lato orografico destro della Valle di Blenio fino ad Acquarossa e da qui raggiungere Biasca.

Distanza

Dislivello

Quota min.

Quota max.

Percorso

 

Track

95 km

2080 m

280 m

2350 m

70% asfalto-30% sterrato

 

GPX - KML

La salita ai laghetti del Naret e poi al passo Naret è molto impegnativa visto che si raggiungono pendenze ben oltre il 10%.
Per l’ultimo tratto si è costretti a mettere piede a terra, come anche per il primo tratto di discesa. Il panorama offerto della zona del Naret ripaga comunque ampiamente della fatica della lunga salita.

Raggiunto il fondovalle della Val Torta, si deve guadare il
Ri di Cristallina per portarsi il sentiero che porta alla capanna.
Da qui si fa praticamente tutto pedalabile e si raggiunge velocemente il fondovalle della Valle Bedretto.

Distanza

Dislivello

Quota min.

Quota max.

Percorso

 

Track

52 km

1900 m

1300 m

2400 m

40% asfalto-60% sterrato

 

GPX - KML

Bellissima escursione estiva, da fare solo se in quota la neve si è sciolta.

Si affronta la salita alla Nufenen sulla strada del passo per poi scendere al secondo tornante dal lato vallesano ed imboccare la strada che porta alla diga del Griessee. Splendida vista sui tremila della zona. Con un saliscendi di una mezz’oretta si raggiunge il passo del Gries da dove si scende nella sottostante Valle di Marasco con il suo lago artificiale per un bellissimo sentiero a tratti un po’ tecnico. Si raggiunge quindi Riale dove ci sono un paio di ristoranti.
Da qui si risale con un facile sterrato fino alla diga del Lago Toggia
e, costeggiandolo su dolce sterrato, fino al Passo San Giacomo.

La discesa in valle Bedretto è nella prima parte abbastanza tecnica
e, dopo l’alpe Stabbiascio al nostro passaggio, la vegetazione nascondeva quasi per intero il sentiero. Da All’acqua si riprende la strada cantonale.

Distanza

Dislivello

Quota min.

Quota max.

Percorso

 

Track

45 km

1550 m

900 m

2170 m

70% asfalto-30% sterrato

 

GPX - KML

Un bel giro che partendo da Ambrì e passando dalla famosa Tremola, porta al passo del Gottardo. Da qui, pedalando sempre su asfalto,
si attraversa l’alpe di Sorescia e si continua fino all’Alpe di Pontino dove termina l’asfalto. Si prosegue poi su sentiero fino ad imboccare la discesa che porta in Val Canaria. Ora si può scendere direttamente fino ad Airolo oppure, raggiunto il ponte a quota 1481 msm, si può continuare risalendo la ripida stradina, con fondo a tratti un po’ difficile, che porta a Buco di Ce e poi Rütan. Si prosegue scendendo fino a Campói dove si ricomincia a salire per un centinaio di
metri di dislivello per raggiungere la strada che porta al lago Ritom.
Giunti ad Altanca poi si deve solo scendere fino ad Ambrì.

  CERCA NEL SITO